È scomparsa ieri a Milano Elda Cerchiari Necchi

È scomparsa ieri a Milano Elda Cerchiari Necchi, ideatrice, coordinatrice e coautrice assieme a Chiara Rosati dei volumi Milano Mia e Genova Mia pubblicati da Polaris negli ultimi quattro anni.

Al di là della sua lunghissima carriera di storica dell’arte e di animatrice della vita culturale, non solo milanese, di cui parleranno con maggior cognizione quanti con lei hanno collaborato, a noi piace ricordare le piacevoli riunioni nella sua casa di Piazza Lima quando dalle sue parole prendevano forma le pubblicazioni su cui stavamo lavorando. La mente fresca, il piglio deciso ma subito pronto ad accettare opinioni diverse, l’eccezionale capacità di far dimenticare gli anni accumulati alle sue spalle grazie alla modernità delle sue idee, sviluppatesi in particolare negli ultimi 60 anni del ‘900.

Sì, possiamo definirla una persona del secolo scorso. Solo però per la determinazione con cui si batteva per il primato della Cultura nella società contemporanea.

Così scriveva Elda Cerchiari Necchi nella Postfazione a Genova Mia:

Se ne avessi il coraggio oggi non scriverei più una storia dell’arte, ma un volume con questo titolo: La vita delle idee. Sono infatti convinta che attualmente non si può più parlare di arte ma di linguaggi creativi e multimediali sostenuti da un intenso e inarrestabile fluire di concetti che si rivestono di forme e di modalità espressive adeguate alla struttura sociale del presente.


Comments are disabled for this post