Daniela Desperati

Bergamasca per nascita, carlofortina “per adozione”, Daniela Desperati si occupa di redazione e traduzione, sia del testo che dei luoghi. Svolge ricerca in ambito linguistico e turistico e ha pubblicato alcuni articoli per il Centro Studi per il Turismo e l’Interpretazione del Territorio (CeSTIT) dell’Università degli Studi di Bergamo. Ama attraversare i confini, siano essi tracciati su una carta geografica o fra le cosiddette discipline. La scrivania è l’unico posto al mondo in cui è possibile vederla ferma per più di dieci minuti. Smette di leggere e scrivere solo se ci sono di mezzo una moto, un concerto o una pizza, ma non sempre.