Colombia, un Paese da scoprire

aracatacaannamasperoPer tutti gli amanti dell’America Latina, in attesa della pubblicazione della guida Colombia di Anna Maspero prevista per gennaio 2019, ecco alcuni articoli della nostra autrice  sulla Colombia, un Paese capace di speranza e con voglia di futuro, una nazione che ha dimostrato al mondo che cambiare è possibile. Ora tocca a noi imparare a conoscere la Colombia!
Sul Travel Magazine Latitudes trovate un articolo sulla “Ruta de Macondo” e un’altro per perdersi nella città “macondiana” di Mompox.

Proprio come succede nel romanzo di Márquez L’amore ai tempi del colera, l’attesa è stata lunga: erano trascorsi 52 anni, 3 mesi e 29 giorni dall’inizio della guerra civile quando il 26 settembre 2016 il presidente Juan Manuel Santos e “Timochenko”, leader delle disciolte FARC, hanno firmato l’accordo di pace con la guerriglia che ha meritato a Santos il Nobel.

Soprattutto a partire dal nuovo millennio, il Paese è molto cambiato. I colombiani amano ripetere che “los buenos somos más”, i buoni siamo la maggioranza, e, pur fra tante difficoltà, stanno risalendo la china: sono palpabili la voglia di vivere, la capacità di sognare e di costruire il nuovo, la forza di un popolo proiettato verso il futuro e la speranza, echado pa’lante. Medellín ne è forse l’esempio più evidente: da città fra le più pericolose al mondo è diventata un modello di recupero urbano, innovazione e strategie di convivenza.

Quindi, alla domanda se sia sicuro viaggiare in Colombia, la risposta è “sì” e l’invito è quello a partire ora. “Disfruta Colombia, te va a gustar”: saprà sorprendere e soddisfare le aspettative anche di chi ha molto viaggiato e visto. Nel giro di pochi giorni i timori della partenza si dissolveranno nei sorrisi di una popolazione che è la più genuinamente ospitale dell’intero continente, soprattutto desiderosa di cambiare l’immagine negativa e stereotipata che ancora accompagna il loro Paese.

La sua storia recente ha tenuto la Colombia lontana per anni dalle rotte del turismo, oggi in forte crescita, facendone una destinazione in buona parte ancora da scoprire, ricca di natura, storia e cultura. Non solo presenta analogie con gli altri Paesi latinoamericani, ma sembra racchiuderli tutti dentro i suoi confini. Un concetto che si potrebbe riassumere così: se cerchi le Ande vai in Bolivia, i vulcani in Ecuador, le grandi pianure in Venezuela, l’Amazzonia in Brasile, l’archeologia e le città coloniali in Messico o Perù, le culture indigene in Guatemala o Bolivia, le barriere coralline in Belize, le balene in Baja California, la musica a Cuba, gli sport estremi in Costa Rica… ma se vuoi trovare tutto ciò in un solo Paese, vieni in Colombia.

E per approfondire l’attuale situazione del Paese, puoi leggere l’articolo “Cronaca di pace annunciata“, sempre di Anna Maspero, sullo speciale Colombia sulla rivista Erodoto108.
Buona lettura!


Patagonia Carnet de Route

Il nuovo libro Polaris Patagonia Carnet de Route: un viaggio che dal finis terrae del continente americano e del pianeta, la Terra del Fuoco, ci porta lungo le lande magellaniche e la Patagonia argentina.

Un percorso in una terra di narrazione, silenzio e vento, attraverso deserti, ghiacciai, parchi nazionali, le montagne della cordillera andina e le città di frontiera.

 


Anna Maspero, passaggio di consegne

Gentili lettori, autori e viaggiatori,

In quest’ultimo anno il mio contributo al lavoro di comunicazione in Casa Editrice Polaris è stato molto limitato. Il motivo è stato soprattutto l’impegno profuso sul fronte Guide di Viaggio. La pubblicazione lo scorso novembre della guida BOLIVIA, completamente rinnovata, non solo aggiornata, e ora il lavoro intensissimo alla prima edizione della guida COLOMBIA, mi hanno costretto a delegare il lavoro sui social, sul sito e di comunicazione per pubblicizzare autori e libri che ho svolto in questi anni per Polaris. Fortunatamente la presenza in ufficio a Faenza di una nuova collaboratrice, Lorenza Mangioni, ha permesso un passaggio soft delle varie incombenze. La recente nascita poi di un nuovo sito, Polaris Cafè, che segue Massimo Cufino, ha spostato su quello il lavoro di pubblicazione di articoli e notizie relative agli autori che seguivo per il sito Polaris. Quindi lascio il ruolo di “responsabile comunicazione” all’interno di Polaris e continuo con quello di autrice, sperando a breve, appena terminata la guida Colombia di tornare a fare soprattutto la viaggiatrice… I programmi di viaggio non mancano e sul mio blog personale ci sono come sempre gli aggiornamenti (sotto Partenze come Tour Leader), anche se purtroppo ultimamente ho dovuto trascurare anche quello spazio che mi accompagna da anni e che è la mia casa virtuale, così come l’invio della newsletter personale. Continua invece la mia collaborazione con il bellissimo webmagazine LatitudesLife, di cui trovate il link in homepage di Polaris, in particolare per la pagina Il Mondo di Polaris, una rubrica all’interno del magazine che, grazie ai colleghi autori di guide, sta crescendo e iniziando a essere uno spazio molto utile per chi deve decidere la prossima destinazione di un suo viaggio.

Un saluto particolare a quei colleghi con cui in questi anni ho collaborato più strettamente perché più attivi sul fronte presentazioni dei loro libri. La mia collaborazione con la Casa Editrice naturalmente continua come autrice e chissà se riuscirò a sfuggire ad altri impegni, visto che vorrei soprattutto ritrovare appieno il tempo del viaggio e della lettura solo per il gusto di leggere e viaggiare. Scrivere, chissà, adesso sono in “overdose” e poi va fatto con parsimonia e solo se si ha davvero qualcosa da dire… A questo proposito un consiglio (spassionato!): Il Mondo nelle Mani, divagazioni sul viaggiare, naturalmente pubblicato da Polaris (in cartaceo ed ebook)!

A tutti un augurio di buone letture e buona strada.

Anna Maspero


Recensione de “La figlia di Saadi”

la_figlia_di_saadiDalla rivista  “NOI DONNE” una recensione intensa di Luciana d’Ambrosio Marri del libro “La figlia di Saadi” pubblicato da Polaris e scritto da Marcella Mallen e Sonia Costa.

Dolcemente viaggiare,
Rallentando per poi accelerare,
Con un ritmo fluente di vita nel cuore,
Gentilmente senza strappi al motore
E tornare a viaggiare
E di notte con i fari illuminare
Chiaramente la strada per saper dove andare.

Così cantava Lucio battisti nel 1977 in ‘Sì viaggiare’, con i testi di Mogol… e l’eco del dolcemente viaggiare, rallentando per poi accelerare, con un ritmo fluente di vita nel cuore, gentilmente senza strappi al motore ritroviamo nello stile e nell’atmosfera di questo libro.
Viaggi, strade, donne, fotografie sono i quattro mondi dove s’incontrano e conversano Marcella Mallen, manager e Sonia Costa, geografa e fotografa. E’ lei che può essere definita simbolicamente la figlia di Saadi, “spirito libero, insaziabile viaggiatore tra India e Asia centrale”, uno dei poeti più popolari della cultura persiana. E con la figlia di Saadi la cultura persiana indica la donna curiosa, esploratrice, che si guarda intorno. Proprio in Iran le due autrici s’incontrano perla prima volta.  (Continua a leggere)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Un Treno per Nablus

presmarcheggianiPALAZZO CUSANI, MILANO

20 ottobre 2017 ore 18,30 – Circolo Ufficiali FFAA-UNUCI – Sala Verde

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “UN TRENO PER NABLUS”

Alla presenza di un folto pubblico e del Generale Mario Sciuto, Direttore dell’UNUCI, è stato presentato il libro “Un treno per Nablus” di Oscar Santilli Marcheggiani pubblicato da Polaris , una raccolta di racconti che narrano vicende reali sullo sfondo di fatti storici che coprono gli ultimi ottant’anni in una ventina di luoghi diversi sparsi per il mondo. Vicende a volte drammatiche, a volte paradossali. Al termine della presentazione vi è stata un’ampia discussione sull’importanza della storia nella formazione dei giovani, e della consapevolezza del momento storico che stiamo vivendo. A conclusione, l’Autore ha ricevuto dal Generale Sciuto in dono un’incisione di Alberto Fremura.


il TIbet di Silvia Antonini

00_silvia-antonini-a-darchen-col-kailashwebUn nuovo articolo per “Il mondo di Polaris” pubblicato su LatitudesLife Travel Magazine e dedicato al Tibet “il settimo cielo”. Autrice Silvia Antonini, alias Rain Rongpuk, nome che ha preso in Himalaya: Rain come la pioggia monsonica che purifica e da vita e Rongpuk come il villaggio al Campo Base Everest Nord. Silvia è coautrice della guida Tibet di Polaris.

Vai all’articolo

 

 

 

 

 

 


Divino Andino

Antonelli_bodegaMendozaDal “wine blog” di Francesca Fiocchi, journlist e wine socialite, una bella recensione del libro di Francesco Antonelli “Divino Andino” pubblicato da Polaris.

Mettete un consulente informatico specializzato nella gestione delle risorse umane con contratto a tempo indeterminato. Mettete l’incontro con la donna della sua vita, Marisol, peruviana. Mettete la passione per la scrittura di viaggio. E per il buon vino, il cibo, le tradizioni. Passione per il vino che lo spinge ad aprire un’enoteca. E condite il tutto con una sete di conoscenza in continuo movimento, di vivere i territori e i vini di anni di degustazioni con gli amici. Sono storie queste senza confini umani, culturali, fisici. Quel desiderio di conoscere luoghi e persone lontani geograficamente (anche se il mondo ormai è diventato “piccolo”), ma anche culture, stili di vita e un diversa umanità, sicuramente meno complicata della nostra, sicuramente affascinante. Il viaggio come percorso di crescita e non come punto di arrivo. In senso fisico e metafisico. È desiderio di libertà interiore in purezza: se fosse un vino sarebbe un bianco senza le sovrastrutture della barrique. In sottofondo, la voglia di cambiare, di rimettersi in gioco, di reinventarsi una storia personale. E una buona dose di (in)sano coraggio.

Continua a leggere


Colombia: speciale su Erodoto108

manifestazioneperlapace_medellin2Ogni nuovo numero di Erodoto108 è una bella notizia. In questo ci sono tanti reportage di gente appassionata e di due autori Polaris.

Di Anna Maspero un articolo “Cronaca di Una Pace Annunciata” al ritorno da un altro suo viaggio in questa tierra encantadora per cercare di capire un Paese che cambia e che guarda al futuro con speranza dopo decenni di guerra.

Di Alberto Bile due articoli tratti da “Una Colombia. Canzone del viaggio profondo” pubblicato da Polaris nella collana Per le vie del Mondo. Nel primo artigiani della pietra gialla scolpiscono le tombe più bizzarre (cruciverba, pulmanini, ancore) per il cimitero monumentale di Barichara, dove un guardiano 80enne – sigaro, radio a marsupio e immancabile vallenato – spiega vite e morti indicandole con la pompa. Nel secondo c’è Aracataca, il paesino natale di García Márquez, e ci sono bambini che riscrivono “Cent’anni di solitudine” e brutte sorprese.

Buona lettura!


Bretagna di Dario Giardi

Landscape with Lighthouse during sunset. Brittany, France.Un articolo accompagnato da splendide foto sulla Bretagna “Tra Oceano e cielo” scritto da Dario Giardi, autore della guida Polaris,  sul Travel Magazine Latitudes n.105.

Dario Giardi ha già raccontato la Bretagna nella rubrica Il Mondo di Polaris. A questo link i contributi degli autori Polaris fra cui quello dedicato alla Bretagna, “Cibo per Sogni”.

 

 

 

 


Polaris a Lecco

immagimondoIl prossimo fine settimana è in arrivo la 20° edizione di IMMAGIMONDO, il festival dedicato a viaggi, luoghi e culture nel cuore del centro storico di Lecco, con decine di eventi, ospiti, proiezioni e libri!

La Casa Editrice Polaris  vi aspetta sabato 30 settembre e domenica 1 Ottobre al suo stand in Piazza Garibaldi: saremo presenti con le guide turistiche, i libri di narrativa e i cataloghi dei viaggi.

Scopri qui il programma completo e non mancare l’incontro di domenica alle 14.15 in Sala Affresco – Palazzo del Commercio, con il nostro autore Marco Grippa che presenterà il suo libro “Pamir Express“, un viaggio zaino in spalla inseguendo panorami selvaggi su altipiani a 4000 metri di altitudine.